Fillers

Network

Seguici anche su:

 

seguici su twitter seguici su Facebook seguici su BlogSpot seguici su Youtube Feed Rss

Focus

 

Ottobre 2017

E' online la nuova versione del portale  Chirurgiestetiche.it piena di novità contenuti iniziative e collegamenti con il web 2.0. Seguiteci sempre in tante qui ed anche sulla Pagina  Facebook!

foto foto foto

Fillers

I Fillers sono sostanze iniettabili, come collagene, acido ialuronico, grasso che aiutano a riempire temporaneamente o a dare supporto ai tessuti molli, migliorandone l'aspetto estetico e dando al viso un look più giovane. I fillers possono essere utilizzati anche per dare maggiore carnosità alle labbra o come riempimento delle guance. Si utilizzano come metodica a sè stante o insieme a trattamenti laser, face lifting, etc.

Domande e Risposte Frequenti

POSSIBILITÀ DI IMPIEGO
L'utilizzo primario dei fillers è il trattamento delle sottili rughe di espressione del viso, di depressioni per piccole cicatrici, di ripristino del contorno delle labbra per aumentarne il profilo e il volume.

QUALI SONO I FILLERS?


I fillers si dividono in sostanze iniettabili ed impiantabili. Le prime si suddividono in riassorbibili ( collagene,acido ialuronico) e permanenti naturali (grasso autologo) o sintetiche.

COSA ASPETTARSI DAL TRATTAMENTO


La cosa più importante da ricordare circa il materiale iniettabile riassorbibili (i più usati e i più sicuri) è che i risultati non sono permanenti. Le sostanze vengono metabolizzate e digerite dall'organismo, non bisogna quindi aspettarsi dei risultati stabili nel tempo come quelli della chirurgia estetica. Il tempo di riassorbimento è individuale e può andare da poche settimane a molti mesi. Studi biologici a tale proposito, pur senza aver dato una risposta precisa e definitiva, portano a credere che vari fattori quali l'età, la qualità della cute, il background genetico, il tipo di vita condotto e la sede di impianto condizionino il tempo di metabolizzazione.

RISCHI DEL TRATTAMENTO
L'acido ialuronico è una sostanza in genere priva di rischio.

IL TRATTAMENTO


l'acido Ialuronico viene iniettato generalmente senza provvedere ad alcun tipo di anestesia. Tuttavia nei soggetti più sensibili si può utilizzare una crema anestetica per desensibilizzare l'area da trattare.
La procedura è praticata mediante l'infiltrazione con un ago molto sottile del materiale lungo la ruga da riempire. Nell'immediato post-trattamento compare un lieve rossore che persiste per alcune ore. Nessun tipo di medicazione particolare è richiesta.
 

 

Fillers UOMO(Sostanze iniettabili)


I fillers sono sostanze iniettabili, come collagene, acido ialuronico, grasso che aiutano a riempire temporaneamente o a dare supporto ai tessuti molli migliorandone l'aspetto estetico e dando al viso un aspetto più giovane. I fillers possono essere utilizzati anche per dare maggiore carnosità alle labbra o come riempimento delle guance. Si utilizzano come metodica a sè stante o insieme a trattamenti laser, face lifting, etc.

 

 

Domande e Risposte Frequenti

 

POSSIBILITÀ DI IMPIEGO


L'utilizzo primario dei fillers è il trattamento delle sottili rughe di espressione del viso, di depressioni per piccole cicatrici, di ripristino del contorno delle labbra per aumentarne il profilo e il volume.

QUALI SONO I FILLERS?


I fillers si suddividono in riassorbibili ( collagene,acido ialuronico) e permanenti naturali (grasso autologo) o sintetiche..

COSA ASPETTARSI DAL TRATTAMENTO


La cosa più importante da ricordare circa il materiale iniettabile riassorbibili (i più usati e i più sicuri) è che i risultati non sono permanenti. Le sostanze vengono metabolizzate e digerite dall'organismo, non bisogna quindi aspettarsi dei risultati stabili nel tempo come quelli della chirurgia estetica. Il tempo di riassorbimento è individuale e può andare da poche settimane a molti mesi. Studi biologici a tale proposito, pur senza aver dato una risposta precisa e definitiva, portano a credere che vari fattori quali l'età, la qualità della cute, il background genetico, il tipo di vita condotto e la sede di impianto condizionino il tempo di metabolizzazione.

RISCHI DEL TRATTAMENTO


L'acido ialuronico è una sostanza in genere priva di rischio.

IL TRATTAMENTO


l'acido Ialuronico viene iniettato generalmente senza provvedere ad alcun tipo di anestesia. Tuttavia nei soggetti più sensibili si può utilizzare una crema anestetica per desensibilizzare l'area da trattare. La procedura è praticata mediante l'infiltrazione con un ago molto sottile del materiale lungo la ruga da riempire. Nell'immediato post-trattamento compare un lieve rossore che persiste per alcune ore. Nessun tipo di medicazione particolare è richiesta.

 


I fillers o riempitivi sono costituiti da materiali di origine diversa che vengono iniettati con aghi sottilissimi nel derma superficiale o profondo per ridurre rughe e solchi del viso, per aumentare il volume dei tessuti molli (labbra, zigomi, cicatrici depresse, ecc) o per meglio delineare i contorni del viso. Vi sono fillers riassorbibili costituiti da sostanze biocompatibili soggette a graduale riassorbimento e che vanno ripetuti a distanza di tempo perché ne venga mantenuto l'effetto; fillers cosiddetti semi-permanenti, il cui impianto nei tessuti ha una durata più prolungata e fillers di tipo permanente che hanno la peculiarità di non venire riassorbiti dall'organismo. Le differenze fra le varie sostanze sono determinate da alcuni parametri quali la durata dell'effetto, la biocompatibilità, la dolorabilità, la necessità o meno di test preliminari di allergenicità, il costo.

Il precursore degli odierni fillers è stato, alla fine degli anni '60, il silicone iniettabile sotto forma di olio che spesso dava reazioni infiammatorie di tipo cronico, fibrosi notevoli e migrazione dal sito di impianto. Il suo utilizzo attualmente è vietato dalla legge. Generalmente, a parte casi particolari, è opportuno ricorrere all’acido jaluronico, una sostanza naturale, componente dei nostri stessi tessuti. Le formulazioni attualmente in vendita sono di sintesi e non di origine animale. La possibilità di reazioni allergiche alla sostanza è assolutamente remota, tanto che non è previsto alcun test di sensibilità prima di procedere al trattamento.

Pur essendo un materiale riassorbibile, la sua durata è abbastanza soddisfacente (6 - 10 mesi); il risultato è molto naturale e la scomparsa della sostanza graduale. Il costo è contenuto. Questo prodotto offre una sicurezza pressochè assoluta ed una notevole manegevolezza e modulabilità dei risultati.
 

Condividi |

 

Chirurghi in Evidenza

dott.
Adilardi Pasquale

 

Qualifica:
Medico Chirurgo Specialista
Specialita':
Chirurgia Plastica
Luogo di Lavoro:
Legnano

dott.
Giannitrapani Andrea

 

Qualifica:
Medico Chirurgo Specialista
Specialita':
Chirurgio Plastica e Ricostruttiva
Luogo di Lavoro:
Roma

La Mappa dei Chirurghi

Costo Interventi

Finanziamenti

© 2011 www.chirurgiestetiche.it - all rights reserved | Web Marketing | affiliazioni