Rimozione tatuaggi

Network

Seguici anche su:

 

seguici su twitter seguici su Facebook seguici su BlogSpot seguici su Youtube Feed Rss

Focus

 

Agosto 2017

E' online la nuova versione del portale  Chirurgiestetiche.it piena di novità contenuti iniziative e collegamenti con il web 2.0. Seguiteci sempre in tante qui ed anche sulla Pagina  Facebook!

foto foto foto

Rimozione tatuaggi

COS' E' IL TATUAGGIO


Il tatuaggio è un disegno indelebile realizzato sulla pelle mediante l'introduzione di pigmenti colorati nel derma. Le figure riprodotte, fantasiose e piuttosto complesse, rappresentano in genere qualcosa che è stato vissuto, sentito o desiderato in un momento particolare della vita.

Col passare degli anni, la persona tatuata può non tollerare più l'immagine fissata sulla sua pelle e, desiderando di cancellare il tatuaggio, su consiglio dell'incisore, si rivolge al chirurgo estetico per cercare una soluzione.

IL LASER PER RIMUOVERE I TATUAGGI SENZA LASCIARE CICATRICI

Il metodo più usato per cancellare il tatuaggi è oggi il laser il cui raggio viene specificatamente attirato da acluni colori contenuti nel tatuaggio. Il pigmento colorato, una volta colpito dal raggio laser, splode e i suoi frammenti vengono riassorbiti localmente.Ma non sempre è possibile rimuovere il 100% del tatuaggio; alcuni pigmenti come il giallo e il celeste sono particolarmente resistenti e possono richiedere più trattamenti.

ALCUNE RACCOMANDAZIONI


Per i pazienti che hanno sofferto di infezioni da herpes simplex e vogliono sottoporsi al trattamento laser della zona perilabiale è consigliabile una terapia profilattica con farmaci antivirali a partire dal giorno precedebte il trattamento.Occorre ricordare inoltre che, talvolta, anche se il tatuaggio è di piccole dimensioni e la cicatrice che si forma dopo il trattamento laser è minima, c'è sempre il rischio che tale cicatrice diventi ipertrofica e che alla fine sia altrettanto visibile come il tatuaggio stesso.In genere, i tatuaggi eseguiti da dilettanti sono più facilmente asportabili, poichè il pigmento è stato per la maggior parte introdotto negli strati più superficiali della pelle; quelli seguiti da professionisti si asportano invece con difficoltà, in quanto il pigmento è stato immesso, in maniera regolare e precisa, nella parte profonda del derma.

COME AVVIENE L'ELIMINAZIONE DEL TATUAGGIO?


I tattoo-laser rimuovono i tatuaggi tramite una potente energia luminosa. Le lunghezze d'onda che questi emettono vengono assorbite, riflesse o semplicemente passano attraverso i bersagli colpiti ("target"). L'inchiostro del tatuaggio viene così rimosso mediante l'utilizzo di una specifica lunghezza d'onda relativa al colore in questione; assorbendo tale energia luminosa, il colore viene conseguentemente frammentato, ed i frammenti vengono eliminati dal naturale sistema immunitario del nostro organismo.

COME E' POSSIBILE CHE UN LASER RIMUOVA DIVERSI TIPI DI PIGMENTI NELLA PELLE?

La ricerca medica in questi anni ci ha indicati quali lunghezze d'onda liminose dobbiamo utilizzare per rimuovere i vari colori dei tatuaggi, e quindi come farle rilasciare da un'apparecchiatura laser per eliminare al meglio l'inchiostro del tatuaggio stesso. il tattoo-lase rilascia un impulso luminoso ad alta densità di energia in tempi etremamente brevi, distruggendo una grande quantità di inchiostro presente sulla cute già dopo una prima seduta.L'impiego di tale combinazione di lunghezze d'onda e di impulsi estremamente brevi ma potenti determina la massima eliminazione dell'inchiostro tatuato, pur non intaccando la normale tessitura della cute.

LA SEDUTA E' DOLOROSA?

L'impatto energetico del raggio laser sulla cute è simile allo schiocco di un elastico, e la maggior parte dei pazienti non richiede alcuna anestesia. Dopo il trattamento laser è richiesta l'applicazione di una semplice crema antibiotica, da applicare per 5-6 giorni sino a guarigione ottenuta.

QUANTE SEDUTE SONO RICHIESTE PER ELIMINARE I TATUAGGI?

In media, i tatuaggi professionali necessitano in media di 6-8 trattamenti, mentre i tatuaggi amatoriali richiedono 3-5 trattamenti, distanziati circa 1 mese e mezzo / 2 mesi l'uno dall'altro.Il numero delle sedute dipende dalla quantità e dal tipo di inchiostro usato, nonchè dalla profondità dell'inchiostro nella cute. Solo nei casi più resistenti, si può arrivare a trattare il medesimo tatuaggio per 10 o più sedute consecutive, ma fortunatamente questi rappresentano il 3-5 per cento della totalità dei tatuaggi trattati.

Condividi |

 

Chirurghi in Evidenza

dott.
Cicogna Pier Andrea

 

Qualifica:
Medico Chirurgo
Specialita':
Chirurgia Plastica
Luogo di Lavoro:
Treviso, Venezia

dott.
Caboni Alessandro Maria

 

Qualifica:
Medicina e Chirurgia
Specialita':
Chirurgia maxillo-facciale ed equipollenza in Chir
Luogo di Lavoro:
Milano, Firenze, Genova, Como, Varese

La Mappa dei Chirurghi

Costo Interventi

Finanziamenti

© 2011 www.chirurgiestetiche.it - all rights reserved | Web Marketing | affiliazioni