Epilazione - Trattamento Estetico

Network

Seguici anche su:

 

seguici su twitter seguici su Facebook seguici su BlogSpot seguici su Youtube Feed Rss

Focus

 

Ottobre 2017

E' online la nuova versione del portale  Chirurgiestetiche.it piena di novità contenuti iniziative e collegamenti con il web 2.0. Seguiteci sempre in tante qui ed anche sulla Pagina  Facebook!

foto foto foto

Epilazione - Trattamento Estetico

L'epilazione è l'asportazione del pelo, in tutte le sue parti che sono stelo, bulbo e radice. (Wikipedia)

Differisce dalla depilazione, dove il pelo viene "tagliato" e non si asporta il bulbo pilifero. Con la depilazione il pelo sembra ricrescere più duro, sebbene sia un effetto temporaneo dovuto al fatto che la superficie di taglio del pelo non si è ancora levigata e il pelo è più corto, quindi più rigido.

I metodi principali con cui viene effettuata l'epilazione oltre alla tradizionale ceretta, fredda o calda che non risolve il problema in modo definitivo sono:

1) La luce pulsata che è in grado di garantire un effetto ottimale per l'epilazione duratura.
La cute viene sottoposta ad un flash di luce pulsata ad alta intensità, preventivamente si provvede all'applicazione di un apposito gel che agisce sia da conduttore dell'energia luminosa, sia da protettore della cute. Si procede quindi all'invio degli impulsi di luce, "inviati" dal manipolo ad intervalli regolari. In pochi minuti si possono trattare aree anche estese (come ad esempio le gambe), ma anche circoscritte come il labbro superiore o la zona del mento. Al termine della seduta di fotoepilazione, gel e peli caduti vengono rimossi con una spatolina, mentre la peluria restante cadrà spontaneamente nell'arco di uno o due giorni. A distanza di circa un mese, cresceranno i peli i cui bulbi non si trovavano nella fase attiva all'epoca del trattamento precedente, pronti ora per essere colpiti dalla luce pulsata.

2) I Laser a neodimio od alessandrite
La cute viene sottoposta al passaggio del laser scelto in base alla sua lunghezza d’onda avendo cura di evitare i periodi di forte esposizione solare perché la abbronzatura può interferire con la qualità del trattamento.
Il raggio laser individua elettivamente i bulbi piliferi che sono di colore scuro ed è meno efficace con la peluria sottile e di colorito molto chiaro o bianco. Gli spot sono di solito di diametro minore rispetto alla luce pulsata e quindi ad una maggiore capacità di selezionare il bulbo e di eliminarlo permanentemente si associa la necessità di sedute più lunghe con qualche piccolo fastidio (la sensazione di piccole bruciature e punture di spillo) e la possibilità che possano residuare anche se raramente piccole crosticine con zone ipocromiche.

Condividi |

 

Chirurghi in Evidenza

dott.ssa
Tedesco Marinella

 

Qualifica:
Medico Chirurgo Specialista
Specialita':
Chirurgia Plastica e Ricostruttiva
Luogo di Lavoro:
Roma

dott.
Scalco Roberto

 

Qualifica:
Medico Chirurgo Specialista
Specialita':
Chirurgia Plastica e Ricostruttiva
Luogo di Lavoro:
Roma

La Mappa dei Chirurghi

Costo Interventi

Finanziamenti

© 2011 www.chirurgiestetiche.it - all rights reserved | Web Marketing | affiliazioni